Independent Music - Independent Music

Independent Music di Claudio Ferrante

RSS Feed

Multa pesante ad una “scaricatrice illegale”: punirne uno per educare TUTTI

Francamente, seppur esemplare, la multa di oltre 200mila dollari alla donna americana che ha scaricato illegalmente musica dalla rete ci fa capire dove sta andando il mondo… Ormai, se avete letto i miei precedenti post vi sarete accorti che non sono di certo un sostenitore o un incitatore dello scaricamento illegale, ma sono sostanzialmente in disaccordo con l’accanimento sporadico nei confronti di soggetti pescati, pare, a caso, francamente faccio fatica a capire come, e pesantemente multati.

Sarà la giusta soluzione per indurre i consumatori a capire una volta per tutte che la musica non bisogna scaricarla da emule? Punirne uno per educarne 100? Sarebbe meglio forse "distribuire" se si potesse, un certo equilibrio tra i giudici e le corti del mondo nei confronti di un principio. In America si fa così, recenti sentenze in Europa confermano l’esistenza di un principio di contrarietà alle sanzioni contro gli illegal downloaders.

Staremo a vedere se è il vecchio continente ad essere poco saggio in materia o il nuovo ad essere troppo severo.

Commenti

Ciao Claudio Ti leggo, e sono contenta che anche tu sia rimasto un pò allibito dalla super-multa. Come direbbe la Guzzanti-D'Alema "francamente, mi sembra esagerato". E francamente, credo che questa aggressività del punire non possa che ampliare il gap tra pubblico e major, invece che appianarlo... Sono fin dispiaciuta...
Non mi sembra che le cose siano andate migliorando...